Costume e società

Manutenzione auto: come comportarsi per un veicolo quasi eterno

manutenzione auto

Diciamocelo apertamente: la manutenzione auto è una grandissima seccatura.

Scadenze, che si aggiungono ad altre scadenze, in una vita, la nostra, che è già scandita da ritmi insostenibili.

Per non parlare poi di quando la manutenzione da ordinaria si trasforma in ordinaria. Con tutto quello che ne consegue in termini di costi, di perdite di tempo e di fastidi.

C’è un modo per rendere più razionale la manutenzione auto? C’è modo di ridurla al minimo o comunque di avere una gestione degna di questo nome?

Assolutamente sì – ed è proprio di questo che andremo a parlare oggi, nel corso del nostro approfondimento.

Il primo passo è capire… da parte di chi

Non tutte le officine, purtroppo, sono uguali. Ce ne sono di altissimo livello e ce ne sono altre che ormai vivono delle briciole del mercato, perché appunto hanno scelto di non specializzarsi e di non seguire l’enorme progresso tecnologico del settore.

E c’è da dire che non si può più pensare di avere un’officina con qualche chiave inglese per prendersi cura, a livello di manutenzione, dei modelli di ultima generazione.

Gli investimenti si fanno importanti e non tutti sono in grado di sostenerli.

Per questo scegliere un service autorizzato, che si aggiorna direttamente dalla casa madre e che sia in grado di offrire ricambi originali e procedure autorizzate dal produttore dell’auto.

Questo è necessariamente il primo passo da seguire se vogliamo appunto avere una manutenzione auto a puntino ed evitare di diventare clienti eccessivamente ricorrenti dal nostro meccanico.

Quando c’è un’offerta, approfittane

Oggi le offerte, anche sulla manutenzione, sono molto frequenti. E basterebbe seguire i canali social o il sito internet del produttore della tua auto per renderti conto di quanto potresti risparmiare.

Magari anche anticipando un minimo il cambio dell’olio o altre procedure che pensavamo di poter rimandare.

In soldoni possiamo appunto scegliere di intervenire sulla nostra auto al momento giusto, senza che sia necessariamente l’ultimo possibile.

Così potremo approfittare di offerte che ci possono far risparmiar davvero tanto.

Farla spesso è meglio

La manutenzione va fatta tutte le volte che ce n’è il bisogno. Senza rimandare, senza saltare appuntamenti, senza cercare, volgarmente, di fare i furbi.

Perché in realtà ogni ritardo, ogni furbizia, ogni dimenticanza è una bomba ad orologeria, pronta ad esplodere nel momento meno opportuno.

Tante e frequenti piccole manutenzioni sono preferibili alla manutenzione straordinaria e d’emergenza, molto più distruttiva, molto meno conveniente e molto più problematica.

Quindi armati di buona volontà e sappi che un piccolo prezzo da pagare oggi vuol dire quasi sempre un grande risparmio domani.

Una buona manutenzione è anche e soprattutto questione di lungimiranza.

Non viverla burocraticamente

No, la manutenzione non è una scocciatura, una sorta di burocrazia per le auto. È l’unico modo per mantenere invariato il valore della propria auto, negli anni.

Questo vale anche se la tua preoccupazione (e dovrebbe esserlo) è quella di mantenre il tuo veicolo sicuro.

Perché solo con una corretta manutenzione puoi essere tranquillo quando ti metti al volante, al riparo da guasti che possono essere anche di più di un disastro finanziario.

Possono mettere in pericolo la salute tua e quella dei tuoi cari.

Quindi meglio avere un approccio intelligente, lungimirante e previdente alla manutenzione auto.

Che dovrebbe essere parte delle abitudini di ogni automobilista che si rispetti.