Se ti piace acquistare online devi assolutamente imparare a selezionare le recensioni

Se ti piace acquistare online devi assolutamente imparare a selezionare le recensioni

Il fatturato degli e-commerce e di altre piattaforme di vendita online è schizzato alle stelle durante la pandemia di Covid-19, quando tantissime persone in tutto il mondo si sono trovate a dover acquistare online a causa di lockdown e quarantene.

Il fenomeno degli acquisti online, però, non è spuntato fuori dal nulla. Anche negli anni precedenti alla pandemia, infatti, il fenomeno era in continua crescita, spinto dalla sempre più diffusa presenza online di qualsiasi tipologia di servizio.

Negozi di abbigliamento, grandi piattaforme di vendita, ricambi auto, pacchetti vacanze, assicurazioni, servizi di videostreaming e molto, molto altro ancora: su internet ormai è possibile acquistare praticamente tutto quello di cui abbiamo bisogno (e altrettanto di cui non abbiamo bisogno, ma quella è un’altra storia).

Ok, starete pensando voi, ma cosa c’entra questo con le recensioni? Prima di fare un acquisto online è sempre bene leggerne qualcuna per essere ben informati sul prodotto, ma bisogna anche essere consapevoli del fatto che non tutte le recensioni online sono uguali: ce ne sono di migliori e di peggiori. Senza considerare l’incremento delle recensioni false, che invece di aiutare il consumatore lo ingannano più di quanto già non faccia la pubblicità.

Quindi, impariamo insieme a selezionare le migliori recensioni online.

 

Dove trovare le recensioni

Prima di tutto dobbiamo capire dove si trovano le recensioni online che vale la pena di leggere. Solitamente le opinioni migliori si trovano su una piattaforma di recensioni come ReviewsBird.it.

Questo sito, infatti, raccoglie in maniera imparziale le recensioni di decine e decine di servizi web e negozi online, e non ha nessun interesse a favorire una compagnia piuttosto che un’altra.

Sfortunatamente, però, il web pullula di recensioni false, perché le aziende pagano delle persone per scriverle e migliorare i loro punteggi.

 

Come scegliere le recensioni giuste

Per questa ragione, dobbiamo imparare a scegliere le recensioni migliori. Primo passo: scartiamo le recensioni senza nessun commento, che hanno soltanto un punteggio. Questo tipo di opinioni, per quanto veritiera, non contribuisce in alcun modo a darci un’idea del servizio o del negozio che ci interessa.

Per fortuna, ReviewsBird ci aiuta molto da questo punto di vista, perché offre agli utenti la possibilità di dare un punteggio diverso a quattro categorie: Ordini, Servizio, Prezzi e Consegna.

Grazie a questa categorizzazione anche le recensioni senza commenti possono rivelarsi utili. In ogni caso, diamo peso a questo tipo di opinioni soltanto se non c’è nessuna recensione con commento.

Ricordiamoci, però, di ignorare completamente le recensioni scritte con un pessimo italiano, ripetitive e ridondanti, perché sono caratteristiche ricorrenti nelle recensioni false.

Inoltre, se vogliamo un riscontro il più possibile oggettivo, cerchiamo di evitare anche le recensioni con voti troppo alti o troppo bassi. La verità, infatti, si trova sempre nel mezzo. In questo modo, inoltre, saremo completamente sicuri di evitare eventuali opinioni false, perché nessuna azienda pagherebbe un recensore per scrivere una recensione con un punteggio medio.

 

Leggere le recensioni con spirito critico

Adesso che abbiamo scartato le recensioni che non ci interessano, dobbiamo capire perché è importante leggere criticamente le recensioni.

Tantissimi utenti, infatti, potrebbero avere parametri di valutazione diversi dai nostri, e quindi interpretabili. È un po’ come a scuola: ottenere il 6 in pagella con un professore era tanto più arduo quanto più il professore era severo. Con i recensori vale un po’ lo stesso concetto. Alcuni di loro sono più severi di altri, e quindi potrebbero assegnare un punteggio medio-basso. Per questa ragione è così importante leggere con attenzione il commento, per capire il criterio con cui è stato assegnato quel voto.

Ad esempio, una recensione potrebbe avere un punteggio “troppo” negativo, perché il recensore ha assegnato un punteggio molto basso a causa dell’interfaccia del sito, cosa che a noi potrebbe non interessare. Altri potrebbero abbassare i punteggi perché non è presente la spedizione veloce, che a noi magari non serve perché preferiamo dare maggiore importanza al servizio clienti e alla qualità dei prodotti, e così via…

Infine, ricordati di cogliere i dettagli per capire il peso specifico di un determinato punteggio. È molto utile, in questi circostanze, visualizzare il profilo del recensore. Anche in questo caso, infatti, vale il discorso fatto sopra con i professori. Un 8 di un professore che raramente sale sopra la sufficienza pesa molto di più del 9 di un professore abituato a dare voti alti ai suoi studenti.